Cronaca

Scippo a Napoli, lady Panada muore dopo tre giorni di agonia

Scippo a Napoli, Annamaria Malangone morta dopo il furto. L'80enne era sposata con il noto velista Beppe Panada

È morta per uno scippo Annamaria Malangone, ennesima vittima della criminalità a Napoli. Ex docente di educazione fisica e sposata con il noto velista Beppe Panada, l’80enne è morta martedì 26 ottobre in seguito ad una aggressione commessa da un rapinatore solitario in via Manzoni come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Scippo a Napoli, morta Annamaria Malangone

Tutto è iniziato lo scorso 21 settembre, a Posillipo. Alle 11.30 due donne passeggiavano, all’angolo tra via Manzoni e via Porta Posillipo, a due passi da via Stazio, hanno appena finito di fare la spesa. Annamaria Malangone e la figlia Carlotta sono in strada quando la giovane è vittima di una aggressione. Un uomo a volto coperto è piombato alle spalle e ha tentato di strapparle la borsa.

Il dramma

Un impatto brutale, che ha fatto finire a terra l’80enne, che ha battuto il capo sull’asfalto e si è ferita, fratturandosi anche un braccio e il femore sinistro. L’anziana è stata trasportata al Fatebenefratelli dove è poi tornata nei giorni successivi. Tre giorni ha accusato un malore ed è deceduta, con la Procura che ne ha disposto il sequestro della salma e quindi l’autopsia.

Articoli correlati

Back to top button