Cronaca

Striscia la Notizia, Giugliano: le ambulanze che fanno resuscitare i morti

Striscia la Notizia a Giugliano ha scoperto un business molto strano, legato al trasporto di persone in ambulanze: anche se c’è il decesso di una persona in ospedale, dietro compenso, la riportano a casa.

Business dei morti a Giugliano: come fare per farli “resuscitare”

L’inviato Luca Abete, con una telecamera nascosta, ha ripreso gli operatori e il responsabile delle ambulanze dell’ospedale mentre spiegavano il funzionamento di questo giro: “Se tu vuoi riportare una persona morta in ospedale, noi la facciamo uscire come ‘viva’, basta firmare il foglio di dimissioni”.

Una pratica illegale, ma molto diffusa e ben collaudata e che ha anche vari prezzi: “Se la persona è effettivamente viva voi firmate il dimesso contro il parere dei medici e per 80 euro ve la riportiamo a casa. Se è morta invece ci vogliono 250-300 euro”. Una doppia tariffa. Gli operatori poi si si affrettano a chiarire: “Voi date i soldi solo a noi e a nessun altro e poi pensiamo a come fare uscire la persona”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button