Napoli, tutela diritto dell’abitare: difese le fasce più deboli della popolazione

buonanno

Atto deliberativo strategico nell'ambito delle azioni di tutela del diritto all'abitare. Sgombero per i soggetti non aventi diritto all'occupazione

Approvato atto deliberativo strategico nell’ambito delle azioni di tutela del diritto all’abitare. I soggetti non aventi diritto all’occupazione di immobili di proprietà dell’Ente, verranno sgomberati.

Tutela del diritto all’abitare:

NAPOLI. L’Assessore al diritto all’abitare, Monica Buonanno, ha proposto un atto deliberativo strategico nell’ambito delle azioni di tutela del diritto all’abitare che è stato approvato dalla Giunta Comunale.

La delibera ha come oggetto “Linee programmatiche per la tutela del patrimonio comunale”.

Il provvedimento mira a regolamentare i procedimenti di sgombero nei confronti dei soggetti non aventi diritto all’occupazione di immobili di proprietà dell’Ente.


buonanno


“L’intento- afferma l’Assessore Buonanno- è di dettare indirizzi omogenei a tutti gli uffici dell’Ente che gestiscono cespiti occupati abusivamente, individuando, contestualmente, i diversi soggetti deputati alle varie attività necessarie allo scopo. Nell’ambito delle normative vigenti per ogni tipologia di cespite (demaniale, disponibile, indisponibile)- continua l’Assessore Buonanno- sono state individuate misure di tutela che consentiranno all’Amministrazione Comunale di riassegnare i beni attraverso procedure trasparenti e legalitarie, difendendo le fasce più deboli della popolazione”.

TAG