Politica

Universiadi, nuova riunione: ma mancano l’assessore allo Sport e il dg Auricchio

NAPOLI. Nella riunione presieduta da Vincenzo Moretto, è continuato il confronto sullipotesi di sistemazione degli atleti nella Mostra d’Oltremare. Critiche per l’assenza alla riunione di oggi del direttore generale Auricchio e dell’assessore allo Sport Borriello sono state espresse da parte di diversi consiglieri.

Atleti Universiadi alla Mostra d’Oltremare

L’impossibilità ad intervenire all’incontro convocato per oggi, ha spiegato in apertura il presidente Moretto, è stata comunicata alla presidenza solo nella giornata di ieri e motivata con la concomitanza di impegni organizzativi legati all’evento di oggi allo stadio San Paolo dedicato a Pino Daniele. Analoga impossibilità ad intervenire, nonostante la richiesta del presidente, è stata indicata dall’assessore Borriello per gli uffici tecnici comunali, impegnati nelle procedure di affidamento lavori per la ristrutturazione degli impianti sportivi che ospiteranno le gare per le Universiadi.

Diversi i punti di discussione fissati per la riunione di oggi: l’approfondimento della delibera di Giunta 187/2018 di presa d’atto della convenzione sottoscritta il 10 aprile scorso e avente ad oggetto la regolamentazione dei rapporti tra il commissario straordinario Prefetta Latella e il Comune di Napoli per l’assunzione dell’incarico di stazione appaltante per l’espletamento delle procedure di gara finalizzate ai lavori negli impianti sede degli allenamenti e delle gare, il bando di gara, la nomina del RUP e l’esame degli elaborati tecnici riguardante l’ipotesi del villagio degli atleti alla Mostra d’Oltremare. L’impossibilità di affrontare questi punti a causa delle assenze di oggi, ha sottolineato il presidente Moretto, mette in difficoltà la commissione ad adempiere al suo ruolo di monitoraggio delle scelte anche alla luce delle perplessità espresse pubblicamente da diverse parti della città sulla scelta di ospitare gli atleti alla Mostra.

I consiglieri intervenuti hanno espresso sul punto diverse osservazioni: va sottolineata l’assenza dell’Amministrazione che non ha ritenuto di dover far intervenire nessuno alla riunione di oggi per soddisfare le perplessità di merito sulla proposta di creare alloggi per gli atleti nel sito di Fuorigrotta. La bontà della soluzione va dimostrata sottoponendo alla commissione dei progetti e mettendola in condizione di pronunciarsi, così come non è stato spiegato il motivo del no a soluzioni alternative come la caserma Boscariello (Lebro, La Città); oggi ci si attendevano chiarimenti su una serie di incongruenze contenute nella delibera, mentre non è giustificabile l’assenza dell’Amministrazione, in quanto l’impegno in commissione non sarebbe stato di lunga durata (Brambilla, Movimento 5 Stelle); una comunicazione tardiva, quella data alla commissione per l’assenza di oggi, anche tenendo conto della necessità di confrontarsi prima del 15 giugno, data in cui la Federazione internazionale si pronuncerà sulle proposte in esame (Palmieri, Napoli Popolare); la scelta di collocare il villaggio atleti alla Mostra è deficitaria e può essere superata da altre scelte (Sgambati, Agorà); l’obiettivo priooritario è far svolgere le Universiadi. La scelta degli alloggi prefabbricati alla Mostra può essere condivisa se gli stessi potranno essere riutilizzati in casi di necessità (Felaco, Dema); va nuovamente ascoltata l’Amministrazione per conoscere eventuali ipotesi alternative e se vi sono stati ulteriori sviluppi sull’ipotesi del villaggio alla Mostra (Caniglia, Ce simme sfasteriati); le motivazioni della proposta Mostra d’Oltremare sono state ampiamente illustrate dal direttore generale durante la precedente riunione, con particolare riferimento alle questioni della sicurezza e della mobilità degli atleti, non garantite allo stesso modo nell’ipotesi, ad esempio, dell’accoglienza sulle navi da crociera (Simeone, Agorà); si resta basiti di fronte all’assenza di oggi, che impedisce di svolgere il proprio ruolo per la mancanza di atti a disposizione, che non furono forniti nella precedente riunione, mentre la stampa ha diffuso successivamente contenuti dei progetti. Restano quindi ferme le richieste già formalizzate, sul giorno di eventuale consegna delle aree della Mostra per consentire i lavori, sulla loro durata e sull’eventuale conflitto con attività fieristiche in programma negli stessi giorni (Coppeto, Napoli in Comune a Sinistra).

Il presidente Moretto ha quindi annunciato la prossima riunione della commissione per il 12 giugno, alla quale, insieme all’Amministrazione e ai tecnici progettisti, sarà invitata anche la Regione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button