Cronaca

Uomo dato alle fiamme a Frattamaggiore: oggi l’incidente probatorio e giovedì verrà ascoltata la vittima

Oggi l'incidente probatorio 'movimentato' di fratello e madre

Lo scorso 30 giugno, un uomo è stato dato alle fiamme a Frattamaggiore. Oggi si è tenuto l’incidente probatorio. Se le condizioni di salute lo consentiranno, giovedì prossimo verrà ascoltato dagli inquirenti Nicola Liguori, l’uomo bruciato vivo mentre, su una panchina, era intento a videochiamare la fidanzata.

Uomo dato alle fiamme a Frattamaggiore: l’incidente probatorio

L’incidente probatorio che riguarderà la vittima fa seguito a quello svolto oggi che, invece, ha visto protagonisti il fratello e la madre di Nicola: entrambi hanno risposto, nel corso di un esame e un controesame piuttosto movimentato, con la donna che ha accusato un malore, alle domande del sostituto procuratore di Napoli Nord e dell’avvocato Fernando Pellino, legale di Pasquale Pezzella, colui che viene accusato di essere l’autore dell’insano gesto.


LEGGI ANCHE –>> Uomo dato alle fiamme mentre era in videochiamata a Frattamaggiore: disposto l’incidente probatorio


Il fermo di Pezzella

Pezzella è stato sottoposto a fermo in quanto indiziato del delitto dalla Polizia di Stato lo scorso 4 luglio che ipotizza nei suoi confronti il reato di tentato omicidio volontario. Il momento clou dell’indagine, comunque, cadrà proprio giovedì prossimo, quando gli inquirenti sottoporranno all’ incidente probatorio anche Nicola Liguori, da settimane ricoverato presso il centro specializzato di Bari dove venne trasferito dopo l’aggressione.

Il movente di Pezzella

Secondo il racconto, alla base del gesto ci sarebbe un furto di uno scooter nel rione dove vive il ragazzo e Pasquale potrebbe essere l’aggressore che nella notte tra giovedì e venerdì avrebbe cosparso il corpo di Nicola di liquido infiammabile per poi dargli fuoco.

L’uomo sarebbe stato accusato del furto, circostanza smentita da Biagio che si è recato in commissariato per sporgere denuncia. A scatenare il tutto una lite precedente con un uomo del posto. Nel suo racconto anche i drammatici momenti successivi al fatto. Nicola avrebbe tentato di togliersi i vestiti e poi si è trascinato fino all’abitazione della mamma.

Articoli correlati

Back to top button