Curiosità

Linea dura contro i guardoni, la proposta di legge contro l’upskirt

NAPOLI. Linea dura contro guardoni e molestatori nel Regno Unito. Il governo britannico ha annunciato oggi il proprio sostegno a una proposta di legge – invocata da una campagna promossa mesi fa online – per qualificare esplicitamente come reato penale, al pari di un qualunque altro abuso sessuale, il cosiddetto ‘upskirting’: ossia la pratica di fare di nascosto foto o video sotto la gonna di donne inconsapevoli, in genere con un telefonino.

La proposta di legge contro l’upskirt

La nuova legge, nei casi più gravi, potrebbe comportare fino a due anni di carcere per i colpevoli. Esattamente come in Scozia, dove questo comportamento è già configurato come illegale sulla base di una norma locale. Il fenomeno pare piuttosto diffuso in Gran Bretagna: fra i casi recenti più clamorosi quello di un imprenditore, Andrew Macrae, a cui la polizia ha trovato un ‘archivio’ di ben 50.000 immagini rubate a donne sconosciute.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button