Cronaca

Ancora un’aggressione al personale del 118: la denuncia

NAPOLI. “Sabato 22 Aprile, alle ore 4.30, la postazione San Paolo viene allertata per incidente stradale a Via Leopardi. Dopo pochi minuti il mezzo è sul posto, 3 le persone coinvolte, 2 i veicoli, il paziente più grave viene invitato dal medico di postazione a salire sull’ambulanza per le cure del caso ed il trasporto in ospedale, la persona rifiuta in quanto, a detta sua ,doveva aspettare l’arrivo delle forze dell’ordine! Il medico spiega all’utente che un mezzo di soccorso non poteva perdere tempo attendendo i carabinieri……a queste parole gli animi si scaldano e l’ulteriore invito da parte dell’infermiere scatena l’ira dell’uomo che si avvicina minacciosamente a quest’ultimo offendendolo naso a naso. Se non fosse stato per la calma dimostrata dall’infermiere si sarebbe passato alle mani”. Questo il racconto dei membri del personale del 118 aggrediti.

“Tra urla e offese – concludono – l’utente firma il rifiuto e la postazione provvede al trasporto dell’altra persona coinvolta (meno grave)”.

Le aggressioni agli operatori del 118

Il 2018 si conferma fin qui un’annata nera per il personale sanitario di napoli, la media resta di una aggressione ogni 5 giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button