Cronaca

Ammanco da 5 milioni di euro nelle casse dell’Asl Napoli 1

Una vicenda partita dopo la denuncia alla Procura dallo stesso Ciro Verdoliva

Si indaga su un ammanco di oltre 5 milioni di euro nelle casse dell’Asl Napoli 1. Una vicenda partita dopo la denuncia alla Procura dallo stesso Ciro Verdoliva, direttore dell’azienda sanitaria locale. Nei giorni scorsi, il manager sanitario ha presentato l’esposto agli inquirenti.

Asl Napoli 1, ammanco da 5 milioni di euro: si indaga

Il personale addetto ai controlli contabili ha scoperto il buco milionario nelle casse della Asl Napoli 1. In particolar modo, l’ammanco sarebbe legato a fatture false pagate ad alcune ditte per forniture inesistenti e lavori mai realizzati ai tempi della pandemia. Nelle scorse ore, inoltre, il manager Ciro Verdoliva ha sospeso dall’incarico tre dipendenti della struttura pubblica.

Le fatture false

Come riportato dal quotidiano Il Mattino, le fatture false pagate sarebbero legate a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in ospedali e distretti sanitari, ma anche allestimenti di impianti antincendio o impianti destinati ad ospitare strutture di radiologia.

L’attacco del governatore

“All’asl Napoli 1 i 5,5 milioni di euro non sono stati smarriti, li hanno rubati, li hanno messi in tasca persone creative, esperte di sistemi informatici. Ma stiamo facendo una pulitura generale nella nostra pubblica amministrazione e di efficientamento straordinario”. Così il governatore della Campania Vincenzo De Luca a margine di un evento al Museo archeologico di Napoli.

Articoli correlati

Back to top button