Politica

Capodanno in piazza, mancano i fondi

NAPOLI. Manca poco più di un mese al 31 dicembre, ma il Comune di Napoli non ha ancora contattato un artista per il concerto di San Silvestro. Fiorella Mannoia, l’unica contattata, pare sia più interessata al Capodanno in piazza salernitano, probabilmente perché a conoscenza del fatto che in passato alcuni artisti non sarebbero stati pagati.

Le difficoltà economiche di Palazzo San Giacomo sono ormai note e questo spingerà il Comune ad attingere ad una parte del ricavato dalla tassa di soggiorno – di 5.907.996 euro con aumento di 1.5 milioni rispetto all’anno precedente – per l’organizzazione dell’evento.

Una parte delle risorse, circa 500mila euro, serviranno per le luminarie, poco meno di 300mila saranno impiegate per il concertone del 31 dicembre.

Nei prossimi giorni saranno pubblicati due avvisi pubblici. Il primo bando relativo alla kermesse di piazza  Plebiscito e l’altro per i concerti sul lungomare.  “Ci sembra più corretto dare spazio a diverse professionalità, visto che si tratta di due eventi differenti- fanno sapere da Palazzo San Giacomo- Quello in piazza Plebiscito è il classico concerto di Capodanno con il countdown di mezzanotte, mentre i palchi del lungomare riprenderanno vari generi musicali, oltre alla discoteca,che lo scorso anno si è accavallata con Nalbero alla Rotonda Diaz. Ad ogni modo interverremo con la parziale copertura dei costi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button