Cronaca

Caso Tiziana Cantone, la Procura ha disposto la riesumazione del cadavere

A 5 anni dalla morte della giovane, è stata aperta un’indagine per omicidio

Caso Tiziana Cantone, la Procura ha disposto la riesumazione del cadavere: a 5 anni dalla morte della giovane, quello che è sempre stato etichettato come suicidio, causato dalla diffusione di alcuni video privati della 31enne, è diventato un omicidio, dopo la scoperta di nuovi elementi importanti, come alcune tracce di Dna maschile appartenenti a due uomini, che sono state rilevate sul foulard che venne trovato attorno al collo di Tiziana.

Caso Tiziana Cantone, disposta la riesumazione del cadavere

Svolta nel caso di Tiziana Cantone, la 31enne di Mugnano di Napoli, vittima di revenge porn, morta suicida nel 2016. A 5 anni dalla morte della giovane, la Procura della Repubblica di Napoli Nord ha disposto la riesumazione del cadavere. Le indagini sul caso della 31enne di Mugnano sono state riaperte qualche mese fa, questa volta l’ipotesi di reato è “omicidio contro ignoti”. La riesumazione dovrebbe avvenire entro la metà di giurno.

Tracce di Dna maschile sulla pashmina di Tiziana

Tracce di Dna maschile appartenenti a due uomini sono stati rinvenute sul foulard trovato attorno al collo della 31enne napoletana suicidatasi il 13 settembre del 2016 dopo che alcuni video personali erano stati diffusi sul web a sua insaputa.


caso-tiziana-cantone-riesumazione-salma-ultime-notizie

 


A fare la scoperta è stato il genetista nominato dallo staff di difesa di Teresa Giglio, madre di Tiziana, a trovare le tracce sul foulard che Tiziana avrebbe usato per impiccarsi. Nel fine settimana il laboratorio ha separato le tracce maschili trovate scoprendo che sarebbero diverse, quindi di due uomini. L’esito è stato trasmesso alla Procura di Napoli Nord (sostituito Giovanni Corona).

Articoli correlati

Back to top button