Cronaca

Allarme clandestini nel porto di Napoli: nave bloccata

Allarme clandestini nel porto di Napoli. Domenica pomeriggio il comandante della Alf Pollak, una moderna supernave di Tirrenia, in avvicinamento al porto di Napoli, ha segnalato la presenza a bordo di sei clandestini scoperti in uno dei garage. Cinque cittadini del Sudan e un libico che probabilmente hanno eluso i controlli nel porto di Catania sono riusciti a salire sulla nave o nel bagagliaio di qualche auto oppure aggrappati ai telai di qualche Tir.

Sei clandestini a bordo di una nave: bloccata nel porto di Napoli

Immediatamente è scattato un cordone di sicurezza intorno alla nave che ha coinvolto anche la sanità marittima per i necessari controlli anticovid. Oltre al reato di immigrazione clandestina, dunque, è scattata anche una vera e propria emergenza di natura sanitaria.
Effettuati tutti i controlli, solo alle 3.15 di notte, dopo l’intervento anche di specialisti della traduzione, è stato possibile far scendere i clandestini risultati negativi al test rapidi effettuati sul posto dal personale sanitario. Tutti, naturalmente, sono stati anche sottoposti a tampone: nel centro di accoglienza dove sono stati trasferiti attenderanno gli esiti in quarantena. Intanto la polizia di frontiera sta verificando i dati forniti: in particolare si sta accertando se i sei clandestini facevano parte del gruppo che di è allontanato senza permesso dal centro di accoglienza di Lampedusa.

La ripartenza

Solo nel primo pomeriggio di ieri, 3 agosto, è arrivata anche la libera pratica sanitaria da parte della Sanità Marittima (Usmaf): è così la Alf Pollak è stata autorizzata a mollare gli ormeggi alle 16,15 per far rotta su Catania.

Articoli correlati

Back to top button