Cronaca

Gaiola, un quintale di rifiuti raccolti sulla piccola spiaggia: «Succede ogni anno»

NAPOLI. Un piccolo gruppo di volontari ha aiutato il Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus a raccogliere un quintale di rifiuti sulla spiaggia della Gaiola. La zona, che parte dell’area protetta del Parco Sommerso della Gaiola, è stata praticamente invasa dai rifiuti in seguito ad una mareggiata che ha portato con sé i residui di gran parte della stagione estiva.

 

«Una scena a cui dobbiamo assistere ogni anno»

 

Forte il grido di allarmare di Gaiola Onlus: «Un quintale di rifiuti raccolti solo sulla piccola spiaggetta della Gaiola, tutta plastica, gran parte di origine fognaria e altra proveniente dai canali di ruscellamento trasformati in discariche durante il periodo di secca estivo. Una triste scena a cui dobbiamo assistere ogni anno».

«Siamo tutti volontari – continua la nota di Gaiola Onlus, – che muniti di buona volontà ci siamo sporcati le mani per ridare dignità a questo piccolo paradiso», che le prime piogge autunnali rischiano puntualmente di rovinare.

 

L’appello dei giorni scorsi è stato raccolto da decine di volontari che hanno raccolto rifiuti che risultano essere  «100% plastica», come spiegano gli stessi componenti dell’associazione su Facebook.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button