Cronaca

Inchiesta sul “sistema Romeo”: l’imprenditore rinviato a giudizio

Rinvio a giudizio anche per l'ex parlamentare Bocchino, l'ex governatore Caldoro e il dg dell'AslNa1 Centro Verdoliva

Inchiesta sul “sistema Romeo“: l’udienza preliminare di oggi ha prodotto una serie di proscioglimenti e di rinvii a giudizio. Al via il processo per l’ex parlamentare di An Italo Bocchino, l’ex presidente della Regione Stefano Caldoro, e per Ciro Verdoliva, oggi direttore dell’Asl Na 1 ma all’epoca dei fatti responsabile dell’ufficio Economato del Cardarelli.

Quest’ultimo è stato prosciolto per il reato di rivelazione di segreto d’ufficio. A causa di un guasto al sistema informatico non si conoscono la data di inizio del dibattimento.

Inchiesta sul “sistema Romeo”: proscioglimenti e rinvii a giudizio

L’imprenditore Alfredo Romeo è stato rinviato a giudizio dal Gup di Napoli nell’inchiesta che lo accusa di essere stato “promotore e l’organizzatore” di un sistema in grado di condizionare appalti in strutture pubbliche e non, e di controllare la gestione di patrimoni immobiliari di pubbliche amministrazioni. Rinviato a giudizio per i reati contestati, tra i quali quello associativo, corruzione, millantato credito, evasione fiscale, frode in pubbliche forniture, prosciolto per alcuni capi minori.

I “nomi accellenti” coinvolti nell’inchiesta

Rinvio a giudizio per l’ex parlamentare Italo Bocchino, l’ex governatore Stefano Caldoro e l’attuale dg dell’AslNa1 Centro Ciro Verdoliva.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button