Cronaca

Ischia, peggiorate le condizioni dell’«uomo di fango» ricoverato al Cardarelli

Il simbolo della frana che ha devastato Ischia è l'idraulico 60enne Giovan Giuseppe Di Massa

Si aggravano le condizioni dell'”uomo di fango”, salvato dopo la strage avvenuta a Casamicciola Terme: il simbolo della frana che ha devastato Ischia è l’idraulico 60enne Giovan Giuseppe Di Massa. Trascinato per decine di metri lungo la strada e, alla fine, scaraventato in un garage dove ha rischiato di annegare.

Si aggravano le condizioni dell’uomo di fango: ore di ansia ad Ischia

Il superstite della frana resta in prognosi riservata a causa di un peggioramento delle sue condizioni di salute. La comunicazione proviene dall’ospedale Cardarelli di Napoli, dove il paziente è arrivato lo scorso sabato 26 novembre dopo essere stato travolto e salvato dal fango. Non è ancora superata la “grave problematica respiratoria”. Ore di ansia dunque ad Ischia per il 60enne.

ischia-frana-casamicciola-terme-uomo-fango

Frana ad Ischia, chi è l’uomo di  fango

Di Massa, dopo il salvataggio, è stato prima trasportato all’ospedale di Ischia. Poi, viste le sue condizioni, in elisoccorso al Cardarelli di Napoli. Ha importanti lesioni interne per un trauma da schiacciamento toracico e ha ingerito molto fango.

Il vigile del fuoco che ha salvato “Peppe l’Idraulico”: “L’uomo era stremato”

“Era stremato”: così Cosmo Pirolozzi, il 49enne vigile del fuoco di Ischia, intervistato dal Corriere. Si tratta di uno dei tre pompieri che ha tirato fuori dal fango Giovan Giuseppe Di Massa, detto Peppe l’idraulico, come è conosciuto sull’oggi ed oggi noto in tutto il mondo come “L’uomo nel fango”, che è stato il primo a essere salvato mentre era bloccato in un muro di melma e detriti dopo la frana.

L’uomo era stato travolto e trascinato prima di finire in un seminterrato dove ha rischiato di finire annegato e dove i pompieri lo hanno salvato prima che fosse troppo tardi. Al salvataggio ha partecipato anche uno dei carabinieri accorsi sul posto. Le immagini, riprese con un telefonino, hanno fatto il giro del mondo. Di Massa ora si trova all’ospedale Cardarelli di Napoli, per lesioni interne all’addome dovute a trauma da schiacciamento.

 

Articoli correlati

Back to top button