LavoroPolitica

Lavoratori socialmente utili, via alla stabilizzazione di 97 unità

NAPOLI. Con decreto del 29 marzo, riferisce la Regione Campania, si è dato il via alla prima fase di stabilizzazione di 97 lavoratori “LSU” all’interno di 31 comuni della Campania, che hanno partecipato all’Avviso regionale del dicembre scorso. Ai Comuni che stabilizzano è riconosciuto un incentivo all’assunzione a tempo indeterminato pari a 12mila euro per ciascun lavoratore socialmente utile.

Lsu, la stabilizzazione

Si avvia, in questo modo, lo svuotamento del bacino dei lavoratori socialmente utili che prestano la loro attività presso 151 enti pubblici della Regione, bacino nato oltre 20 anni fa e per il quale non si era mai arrivati a una soluzione. È da sottolineare ulteriormente – si legge in una nota – che la Giunta De Luca ha provveduto a favorire l’esodo incentivato già di oltre 500 LSU (lavoratori socialmente utili) che hanno scelto di aderire al programma di riduzione progressiva del bacino storico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button