Cronaca

Si spara ancora al Rione Sanità: due ragazzi vivi per miracolo

Agguato al Rione Sanità: due ragazzi vivi per miracolo a Napoli. I due ragazzi hanno aiutato a ricostruire la dinamica

Sono Antonio Testa e Ciro Vecchione i due ragazzi vittime dell’agguato andato in scena al Rione Sanità di Napoli nella notte tra domenica 22 e lunedì 23 agosto. Rispettivamente di 18 e 19 anni, Testa e Vecchione si sono salvati per miracolo. Un agguato che fa seguito a quello di pochi giorni fa a Pianura, dove la vittima è stata Antonio Zarra. 

Napoli, agguato al Rione Sanità: due ragazzi vivi per miracolo

Ciro Vecchione è noto per aver recitato nel ruolo di ‘O Russ nel film La paranza dei bambini, tratto dal libro di Roberto Saviano. I due ragazzi hanno aiutato a ricostruire la dinamica di quanto accaduto. In particolar modo, hanno raccontato agli agenti della Questura di essere stati avvicinati improvvisamente da due grossi scooter sui quali viaggiavano quattro persone, tutte a volto scoperto come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Le indagini

Gli agenti di Polizia di Stato hanno acquisito anche le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona. Da quei fotogrammi potrebbero risalire all’identità degli attentatori. Indagini coordinate dal pool antimafia della Procura di Napoli. Il che sgombra il campo a dubbi e punta ad un contesto di criminalità organizzata.

Articoli correlati

Back to top button