Cronaca

Napoli, gli uomini del clan Mazzarella svilupparono le loro radici nel Lazio e in Sardegna: a confermarlo è la Dia

I Mazzarella rappresentano, in questo momento, la cosca camorristica più potente di tutta Napoli. È stata, infatti, quella che negli ultimi anni ha saputo diffondersi sul territorio nazionale, creando così alleanze importanti e spostando i suoi interessi nel Lazio e in Sardegna.

Il potere del clan Mazzarella si estende nel Lazio e in Sardegna

È questo ciò che traspare dalla relazione semestrale della Direzione Investigativa Antimafia depositata in Parlamento e che rappresenta uno spaccato allarmante dei casi di infiltrazione camorristica in tutta Italia.

Si evince dalla relazione: «Nel Lazio sono state, infatti, nel tempo registrate consolidate presenze di camorra, di ‘ndrangheta e di Cosa nostra, che mantengono i legami con il territorio d’origine e che, allo stesso tempo, agiscono relazionandosi tra di loro e con le organizzazioni criminali autoctone».

«Un rapporto cementato da accordi finalizzati alla spartizione degli affari criminali più redditizi. Un territorio complesso, in cui si è assistito alla formazione di una sorta di “tavolo permanente” tra le mafie, unico nel suo genere, dove si incontrerebbero gli appartenenti di vertice delle diverse compagini, in una tipologia di aggregazione criminale non riscontrata in altre parti d’Italia».

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button