Cronaca

Napoli, protesta dei lavoratori della Whirlpool all’aeroporto di Capodichino

Napoli, protesta dei lavoratori della Whirlpool all'aeroporto di Capodichino: questa mattina gli operai hanno bloccato le partenze

Napoli, protesta dei lavoratori della Whirlpool all‘aeroporto di Capodichino: questa mattina gli operai licenziati di via Argine hanno bloccato le partenze ed hanno manifestato con cori, megafoni e slogan.

Protesta dei lavoratori della Whirlpool

L’azienda americana ha confermato l’avvio della procedura di licenziamento collettivo per i 350 lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napoli. Luigi La Morgia, amministratore delegato di Whirlpool per l’Italia, ha detto: “Dopo una lunga riflessione abbiamo deciso di avviare la procedura di licenziamento collettivo. Siamo consapevoli della nostra scelta”.

Il commento di De Luca

“Prosegue la mobilitazione per i lavoratori Whirlpool. Si conferma, dopo l’incontro avuto con le delegazioni di sindacati e lavoratori nei giorni scorsi, la gravità insostenibile della situazione. Ci auguriamo che l’incontro con il Presidente Draghi possa rappresentare una svolta nella vertenza. Realisticamente occorre utilizzare le prossime settimane per impegnare una delle grandi aziende del nostro Paese in un Piano serio e credibile di reindustrializzazione. I lavoratori sono disponibili. La Regione Campania riconferma il suo sostegno anche finanziario a una ipotesi di reindustrializzazione che garantisca realmente il lavoro per le centinaia di dipendenti Whirlpool” ha dichiarato il governatore Vincenzo De Luca.

Articoli correlati

Back to top button