Cronaca

Napoli, reddito di cittadinanza a parenti di condannati per camorra: sequestro da 190mila euro

Napoli, reddito di cittadinanza a parenti di condannati per camorra: sequestro da 190mila euro della Guardia di Finanza

Napoli, reddito di cittadinanza a parenti di condannati per camorra: sequestro da 190mila euro della Guardia di Finanza. Sequestrate anche le carte prepagate utilizzate per l’erogazione del beneficio.

Reddito di cittadinanza a parenti di camorristi in provincia di Napoli

La Procura della Repubblica di Napoli Nord nell’ambito delle indagini che sta conducendo sull’illecita percezione del reddito di cittadinanza ha chiesto ed ottenuto dal GIP l’emissione di provvedimenti di sequestro preventivo delle somme ricevute da 14 persone nel periodo aprile 2019 ad aprile 2021.
In particolare, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, che era stato delegato per le indagini, ha accertato che nei nuclei familiari degli indagati vi erano soggetti condannati per il delitto di associazione camorristica, fatto ostativo alla percezione delle provvidenze.

Il sequestro

La p.g. questa mattina ha dato esecuzione ai provvedimenti di sequestro, effettuando 14 perquisizioni domiciliari nei confronti degli indagati e sottoponendo a sequestro 190mila euro e le carte prepagate utilizzate per l’erogazione del beneficio.
Le perquisizioni e i sequestri sono stati eseguiti in diverse zone dell’area nord della provincia di Napoli, tra le quali, Marano di Napoli, Caivano, Sant’Antimo, Giugliano in Campania, Casandrino, Afragola e Villaricca.

Articoli correlati

Back to top button