Cronaca

Omicidio di Giuseppe Iacone, condannato un 41enne

Condannato un 41enne di Napoli per l’omicidio di Giuseppe Iacone, ucciso su ordine del clan Vollaro tra la folla a Portici il 20 maggio 2004. L’uomo, al momento dell’esecuzione dell’ordine emesso dal giudice, si trovava agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a Fano.

Napoli, omicidio di Giuseppe Iacone: condannato

Nella mattinata di ieri, giovedì 13 luglio, i poliziotti hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli nei confronti di un 41enne di Napoli. L’uomo è stato condannato per concorso in omicidio, aggravato dal fine di agevolare l’associazione mafiosa.

Dovrà continuare a scontare la pena di 18 anni e 8 mesi di reclusione in carcere. Il 41enne era ristretto ai domiciliari nella propria abitazione a Fano per lo stesso reato.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio