Cronaca

Giostra si sfascia e crolla a Palma Campania, la bambina di 12 anni ferita è stata dimessa | In corso le indagini

Si indaga per ricostruire la tragedia del crollo della giostra

Si indaga per ricostruire la tragedia della giostra crollata Palma Campania: intanto la bambina di 12 anni rimasta ferita è stata dimessa nella giornata di oggi. È accaduto nella serata di domenica 10 luglio, quando una giostra è venuta giù mentre era in movimento, piena di ragazzi, la maggior parte dei quali rimasti feriti, per fortuna in maniera non seria. In totale sarebbero tre i ricoverati in ospedale, mentre una decina hanno riportato escoriazioni o subìto un forte shock emotivo come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Palma Campania, giostra crollata: dimessa la bambina ferita

Fortunatamente, nessuna delle persone rimaste ferite è in gravi condizioni. La bambina di 12 anni rimasta ferita nell’incidente e ricoverata all’ospedale Santobono di Napoli nella serata di ieri è stata dimessa, per fortuna, già nella giornata di oggi. I medici del nosocomio pediatrico, dopo averla tenuta in osservazione tutta la notte, hanno stabilito che le sue condizioni erano buone e hanno ritenuto opportuno il suo ritorno a casa.

La dinamica

Erano quasi le 20 quando in via Querce si è verificata la tragedia. Le giostre sono state installate e sono di proprietà di piccoli imprenditori. La giostra con i cosiddetti seggiolini volanti si è sfasciata con una vera e propria implosione. Sul caso indagano i carabinieri della tenenza locale. La giostra era piena, tutte le postazioni erano occupate da giovani e giovanissimi. Improvvisamente, la struttura si è adagiata su un lato, proprio mentre il giro stava per iniziare: ed è stato questo ad evitare conseguenze più gravi. C’è chi è finito a terra e ci con i ferri fragili della giostra addosso, altri, sul lato più alto, sospesi e in preda al panico dopo l’impatto terribile.



Le indagini e i feriti

La maggior parte dei feriti ha riportato problemi alle gambe, ma – fortunatamente – nessuno sarebbe in pericolo di vita. A fare luce sull’episodio sono chiamati i carabinieri della stazione di Palma Campania, coordinati dal maresciallo Massimo Nasti, arrivati sul posto pochi minuti dopo il crollo. Nelle scorse ore i militari hanno raccolto le prime informazioni e interrogato alcuni presenti, oltre ai proprietari. Nel corso della giornata odierna si terranno ulteriori approfondimenti e saranno recuperate le immagini degli impianti di videosorveglianza della zona, nella speranza che qualche telecamera abbia catturato il momento in cui la giostra si appoggia su un lato.

I presenti: “Un miracolo non ci siano stati morti”

Tante persone, si stavano godendo le ultime ore della domenica nel luna park quando la giostra è improvvisamente crollata, e sono scappate in preda al panico. “È un miracolo non ci siano state vittime” è il giudizio unanime dei presenti, ma anche di coloro che, questa mattina, transitando sul luogo della tragedia, rimangono immobili ad osservare.

Indagato il gestore

Nelle scorse ore la Procura di Nola ha aperto un fascicolo in seguito al crollo della giostra avvenuto a Palma Campania nella serata di domenica 10 luglio e che ha provocato una decina di feriti lievi. Ad ora risulta iscritto nel registro degli indagati  il gestore dell’impianto, una donna di Poggiomarino, comune poco distante. Nei suoi confronti l’ipotesi di accusa è di lesioni colpose.

Articoli correlati

Back to top button