Politica

Si spacciava per parente del sindaco, condannato Antonio de Magistris

NAPOLI. Antonio de Magistris è stato condannato con rito abbreviato, dal Giudice Monocratico del Tribunale di Napoli, dott. Ciambellini, alla pena di mesi 7 di reclusione -pena sospesa – per il reato di sostituzione di persona di cui all’art 494 cp.

Antonio de Magistris, spacciandosi talora per fratello, talora per cugino del sindaco di Napoli, approfittando del medesimo cognome, induceva in errore i soggetti con cui si interfacciava alcuni dei quali riferivano di essere stati, attraverso “il sapiente utilizzo” della finta parentela, truffati da questo soggetto.

La reazione del sindaco

Il Giudice del Tribunale di Napoli ha altresì previsto a favore della costituita parte civile, Luigi de Magistris, autore della querela e rappresentato dall’avv. Elena Lepre, il risarcimento dei danni, da questi subiti, da liquidarsi in separata sede.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button