Curiosità

Una pizza per aiutare i malati di alzheimer: i dettagli dell’iniziativa

VILLARICCA. Le proprietà della pizza sembrano davvero infinite e sorprendenti. Il prodotto, dopo la soddisfazione che i pizzaioli napoletani hanno ricevuto dall’Unesco, arriva un’altra importante notizia.

Come riportato dall’Ansa, mangiare una pizza può essere un’azione utile anche per aiutare i pazienti affetti dall’alzheimer. Come? Si tratta naturalmente di un’iniziativa benefica. Di seguito tutti i dettagli.

Pizza e alzheimer: l’iniziativa benefica

L’iniziativa è promossa dall’associazione Amnesia e l’istituto nazionale della Pizza e associazione Regina Margherita.

L’iniziativa verrà illustrata lunedì prossimo alle ore 11 presso la pizzeria Cacialli in via San Giovanni a Carbonara 92 a Napoli.

Una pizza per i pazienti affetti dall’alzheimer: come funziona

Ogni primo giovedì del mese, nelle pizzerie aderenti, una percentuale dell’incasso andrà ad Amnesia per sostenere le attività psicosociali che l’associazione realizza nella sede di Villaricca in favore degli anziani affetti da demenza. Inoltre nello stesso giorno ci sarà nelle pizzerie una teca per le offerte libere. La casa realizzata in un bene confiscato alla criminalità organizzata, è un esempio di restituzione sociale attraverso un servizio diretto alle persone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto