Cronaca

Neonato ustionato a Portici: Vincenzino lascia l’ospedale dopo cinque mesi

Dimesso dall'ospedale il bambino ustionato in casa a Portici. "Continueremo a seguire e curare il piccolo" fanno sapere i medici

Il piccolo Vincenzo, il bambino rimasto ustionato Portici è stato dimesso dall’ospedale Santobono di Napoli. La vicenda risale al marzo del 2021, pochi giorni dopo la nascita. Il piccolo ha lasciato il nosocomio napoletano dopo cinque mesi di cure. Ora è in buone condizioni di salute.

Portici, il bambino ustionato dimesso dall’ospedale

“Continueremo a seguire e curare il piccolo, a cui auguriamo ogni bene” comunicano in una nota i medici del Santobono che lo hanno avuto in cura in questi cinque difficili mesi. Ricoverato inizialmente nella terapia intensiva neonatale, diretta dal dottor Antonino Di Toro, con gravi ustioni su gran parte del corpo, il piccolo Vincenzino è stato sottoposto a delicati interventi chirurgici, tra cui un trapianto di cute autologa bio-ingegnerizzata personalizzata. L’intervento, delicato e all’avanguardia, è il primo realizzato su un paziente così piccolo e si è avvalso della collaborazione, a distanza, dell’ospedale Pediatrico di Zurigo.

Arrestati i genitori del piccolo Vincenzino

Restano in carcere i genitori, Concetto Bocchetti, 46 anni, e Alessandra Terracciano, di 36. La decima sezione del Tribunale del Riesame di Napoli ha respinto le istanze degli avvocati. Gli inquirenti avevano già confermato “condotte di allarmante gravità” da parte di entrambi i genitori. Nel corso degli interrogatori le versioni fornite da madre e padre non combaciavano.

La madre, a causa dei suoi problemi psichici, era addirittura convinta che il figlio stesse bene. Il padre, invece, ha fornito una versione totalmente differente. Ha detto al pm di essere stato cacciato di casa dalla madre del bambino. Bocchetti è recluso nel carcere di Poggioreale, mentre Alessandra Terracciano dopo essere stata dimessa dal reparto psichiatria dell’ospedale del Mare è stata trasferita ieri nel carcere femminile di Pozzuoli.

Articoli correlati

Back to top button