Cronaca

Rapina prostituta con una bottiglia: finisce in manette

GIUGLIANO. I carabinieri di Varcaturo, coordinati dal maresciallo Procolo Petrungaro, hanno fatto finire in manette Massimo Gricenco poiché destinatario di una pena detentiva emessa due giorni fa dal Tribunale di Napoli in sostituzione alla misura cautelare di carcerazione, a cui il delinquente era sottoposto con l’accusa di rapina e tentato omicidio ai danni di una prostituta ucraina 39enne.

L’aggressione si consumò in un albergo a Poggioreale: Gricenco colpì ripetutamente la donna al volto con una bottiglia intimandole di consegnarle la borsa e gli orecchini. La vittima riportò un trauma toracico e addominale, nonché un politrauma cranico-facciale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button