Cronaca

Rientrano gita a Napoli, studenti colti da intossicazione alimentare

Il 31 marzo, erano solo cinque gli studenti ricoverati per intossicazione alimentare, dopo la gita a Napoli. Ma il disturbo ha colpito, complessivamente, 50 studenti. I ragazzi facevano parte di una comitiva scolastica di Tortona.

Napoli, intossicazione alimentare per 50 studenti in gita

Nel viaggio di rientro, in un autogrill, all’altezza di Firenze, avrebbero cenato e hanno cominciato a sentirsi male. I primi cinque ragazzi hanno accusato i sintomi da intossicazione alimentare nella notte tra il 31 marzo e il Primo aprile. I due autobus, mentre percorrevano la A1 per fare rientro a Tortona, hanno dovuto effettuare una fermata d’emergenza a nell’area di servizio Arda di Fiorenzuola. I ragazzi hanno accusato sintomi di nausea, vomito e dissenteria.

Sono intervenuti numerosi mezzi del 118 messi a disposizione da Anpas e Croce rossa, che hanno curato quasi tutti i pazienti sul posto. I 5 ragazzi considerati più gravi sono stati portati in ospedale per ulteriori accertamenti e sarebbero in fase di dimissione. Gli altri invece sono riusciti a tornare a casa all’alba. Sul caso indagano i carabinieri del Nas che dovranno individuare che cosa abbia potuto scatenare l’intossicazione.

Cosa hanno mangiato

I ragazzi avrebbero mangiato prevalentemente panini, pizze e dolci. Un genitore ha raccontato: “L’arrivo dei pullman a Tortona era previsto tra l’1,30 e le 2 della scorsa notte, invece è arrivato il messaggio che si erano dovuti fermare a Fiorenzuola perché i ragazzi stavano male. Ero già pronto a partire per raggiungere mia figlia, ma lei mi ha tranquillizzato dicendo che si era ripresa e che sarebbero saliti su un pullman per tornare a casa. Così alle 6 sono andato a prenderla a Tortona. Ora sta dormendo in camera sua. Ringrazio i professori che hanno accompagnato i ragazzi in gita per aver gestito in modo encomiabile una situazione veramente al limite”.

Mostra di più

Ileana Picariello

Ileana Picariello, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio