Politica

Ecoballe, al via la rimozione a Giugliano: le parole di De Luca

GIUGLIANO IN CAMPANIA. Si procede con la rimozione delle ecoballe di Ponte Riccio a Giugliano. Stamane il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha tenuto il suo intervento allo stir nella zona Asi per annunciare l’avvio del cantiere. I rifiuti impacchettati che saranno smaltiti sono 125mila tonnellate, stoccate più di dieci anni fa proprio alle spalle dello stabilimento di tritovagliatura e imballaggio. La notizia è riportata da Il Mattino.

Ecoballe, le parole di De Luca

«Questo è uno dei cantieri della prima filiera del piano che prevede la rimozione e il trasporto fuori regione – ha detto Vincenzo De Luca – Abbiamo completato Masseria del Re, le prime 150mila tonnellate sono state tolte ed è un mezzo miracolo. Abbiamo lì dove c’era un montagna di rifiuti un’area libera. Altri due anni e avremo fatto un vero e proprio miracolo, non so chi ci sarebbe riuscito».

«Abbiamo fatto partire la gara per la progettazione di 15 impianti di compostaggio, il sistema regge se realizziamo impianti per il trattamento dell’umido. Se diciamo no ai termovalorizzatori, e noi abbiamo eliminato la previsione di altri tre, è chiaro che dobbiamo dotarci di un’impiantistica seria per il trattamento dell’umido. Procederemo entro l’estate alla progettazione di altri 15 impianti di compostaggio che risolveranno in maniera definitiva il problema del ciclo dei rifiuti nella regione Campania, uno degli obiettivi strutturali del programma del governo regionale».

Presente anche il sindaco di Giugliano Antonio Poziello che ha detto: «Per la prima volta a Giugliano i rifiuti non arrivano ma vanno via, e questo è qualcosa di cui siamo immensamente grati al presidente De Luca. La precedente gestione regionale aveva pensato di risolvere il problema realizzando un termovalorizzatore a cui questa comunità si è fieramente opposta».

De Luca ha poi annunciato la realizzazione proprio a Giugliano di un grande parco pubblico. «Prevediamo interventi ulteriori di riqualificazione ambientale, abbiamo intenzione di destinare investimenti rilevanti per realizzare un parco per completare l’operazione di bonifica ambientale e rilancio turistico e produttivo di un territorio bellissimo devastato da scelte sciagurate».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button