Cronaca

Sant’Antonio Abate, sorpresi in auto con la cocaina: due arresti

La scoperta della polizia stradale

Sorpresi in auto con la cocaina a Sant’Antonio Abate. È la scoperta della Polizia Stradale di Salerno avvenuta ieri, 18 gennaio 2021. Arrestati un umo ed una donna.

Beccati in auto con la cocaina: arrestati

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio sulla rete autostradale di competenza, costante e continua è anche l’azione di contrasto del fenomeno dello spaccio delle sostanze stupefacenti o psicotrope da parte della Polizia Stradale di Salerno e di Angri, quest’ultima coordinata dal comandante della sottosezione.

Nel pomeriggio di ieri 18 c.m., al km 27+500 dell’ A3 NA/SA, tenimento del comune di Sant’Antonio Abate, personale dipendente procedeva al controllo di un veicolo, Renault Clio, su cui viaggiavano un uomo e una donna, rispettivamente di anni 35 e 31, entrambi dell’area nord di Napoli.

Sin dal primo momento i due evidenziavano uno stato di agitazione, condizione che induceva il personale operante a procedere a perquisizioni personali effettuate sui predetti, che consentivano il rinvenimento di gr. 0,5 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultati all’interno di una borsetta di proprietà della donna.

Rinvenimento che evidenziava ancor più l’agitazione dei due, fin quando il personale operante scopriva che dietro la targa posteriore era stato ricavato un vano al cui interno rinveniva un borsello di colore nero in simil pelle dalle dimensioni di cm 25×15 contenente 4 pezzi solidi di sostanza a sospetta azione stupefacente di colore bianco, avvolti in cellophane termo-sigillati e su tre di essi, sul cellophane, era scritto con un pennarello la cifra 100.

La sostanza rinvenuta per un peso lordo complessivo di gr. 367,3, sottoposta a esame qualitativo e quantitativo presso la Polizia Scientifica del Commissariato di Nocera Inferiore, è risultata essere cocaina.

L’arresto

Dell’avvenuto arresto è stata data comunicazione al p.m. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata; pertanto i medesimi sono stati associati alle case circondariali di Napoli-Poggioreale e Pozzuoli.

Il veicolo, la sostanza e i cellulari a loro in uso, sono stati sottoposti a sequestro.

Articoli correlati

Back to top button