Cronaca

Spari nel casertano, la nota di Forza Nuova: “Non era un militante”

NAPOLI. Gli spari esplosi da Davide Mango, 47enne che ha ucciso la moglie e ferito almeno cinque persone dal balcone di casa esplodendo colpi d’arma da fuoco nel pomeriggio, hanno fatto precipitare nel terrore Bellona (provincia di Caserta).

La ricostruzione

Il pomeriggio di paura è iniziato intorno alle 16, quando gli spari hanno raggiunto cinque persone. Fortunatamente nessuno è in pericolo di vita. Poco prima l’uomo aveva gridato dal balcone della sua abitazione di aver appena ucciso la moglie mentre la figlia 14enne era riuscita ad uscire di casa, rifugiandosi in un supermercato.

Secondo quanto riportato da Edizione Caserta, Davide Mango avrebbe poi scaraventato una bombola di gas nel parcheggio di un supermarket. Dopo una lunga trattativa, le forze dell’ordine sono riuscite a fare irruzione nell’abitazione. Secondo quanto riporta Il Mattino, inoltre, l’uomo sarebbe stato già denunciato tre volte per violenza. La moglie, Anna Carusone, 50 anni, avrebbe infatti minacciato di lasciarlo.

Le prime indiscrezioni trapelate hanno definito Davide Mango un militante di Forza Nuova. Dagli ambienti del partito di estrema destra si precisa che l’uomo è un «sostenitore ma mai militante attivo» e che «i suoi rapporti con Forza Nuova si limitavano al presenziare a qualche cena di finanziamento; non ha mai agito né fatto parte dei quadri militanti. Detto ciò è giusto precisare che si parla di un periodo di tempo superiore ai 6 anni trascorsi».

Articoli correlati

Back to top button