Cronaca

Spray urticante contro immigrato: il lieto fine con le scuse della baby gang

NAPOLI. Aggressione razzista contro immigrato nel napoletano: la baby gang colpevole dell’atto ignobile incontra la vittima e si scusa.

La baby gang colpevole dell’aggressione razzista si scusa

Lieto fine per una storia caratterizzata dal razzismo: tutto cominciò con uno spray urticante e insulti razzisti usati per lasciare a terra un africano, gratuitamente, solo per il gusto di deridere
chi è (sembra) più debole. Per fortuna, tutto è terminato con un abbraccio tra
quell’uomo originario del Benin e i “colpevoli” che, a quanto pare, si dicono pentiti. Esattamente una settimana dopo il raid di cui è stato vittima al rione Sanità Ibrahim Yacoubou, 51 anni – il mediatore culturale originario del Benin.

Articoli correlati

Back to top button