Cronaca

Truffe agli anziani a Napoli, 5 arresti

Sgominata una banda dedita alle truffe agli anziani di Napoli: i carabinieri alle prime luci dell’alba di oggi, 16 ottobre, hanno tratto in arresto ben cinque persone. Secondo le prime informazioni, sono accusati di essere gli autori di 25 colpi documentati in 4 province.

Napoli, truffe agli anziani: 5 arresti all’alba

I militari hanno eseguito una misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta di questa Procura nei confronti di 5 persone (uno è riuscito a sfuggire alla cattura ed è ora ricercato).

Gli odierni indagati sono gravemente accusati del reato di associazione per delinquere finalizzata alle truffe in danno di anziani. Secondo le indagini dei carabinieri, è emerso che il gruppo criminale dal maggio del 2020 fino all’estate del 2021 avrebbero messo a segno ben 25 truffe (5 tentate e 20 riuscite) ai danni di anziani, con la tecnica del finto nipote, nelle province di Napoli, Caserta, Salerno e Latina.

Le indagini

Durante le indagini preliminari è stata individuata anche la base logistica adibita a “centrale telefonica” nel centro storico di Napoli da dove i malviventi contattavano le anziane vittime fornendo poi tutte le indicazioni ai finti corrieri per la consumazione del reato.

Il sequestro

Nel corso delle indagini sono state arrestate anche altre 5 persone (non figuranti tra i destinatari della misura cautelare odierna) colte iin flagranza di reato e sequestrati 11mila euro in contanti e oggetti preziosi vari.

I nomi

I cinque destinatari delle misure restrittive sono Mario Biancardi, 27 anni, che era il capo e organizzatore della banda, Mariano Crocono, 33 anni, Ciro Della Monica, 25 anni, Raffaele Di Guido, 26 anni e Salvatore Battista, 42 anni.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio