Cronaca

Carlo disperso in mare per salvare due 15enni | “È scomparso tra le onde”

Uomo scomparso in mare a Napoli, si cerca Carlo Riccio. Il 57enne si è tuffato in mare per soccorrere due ragazzini

Non è stato ancora trovato l’uomo scomparso tuffatosi in mare per salvare due ragazzi a Napoli. Il 57enne napoletano Carlo Riccio nella mattinata di ieri, giovedì 1 luglio, si è tuffato in mare dalla spiaggia di Torregaveta per salvare due ragazzini finiti in balìa delle onde, senza più fare ritorno a riva. Le motovedette della guardia costiera e gli elicotteri hanno scandagliato il tratto di costa fino alla tarda serata, senza però trovare l’autore del gesto eroico.

Uomo scomparso in mare a Napoli, le ricerche

Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, alle 11.30 circa dalla spiaggia libera di Monte di Procida si sono sentite le urla di due 15enni. I giovani si erano allontanati da riva per raggiungere un pallone schizzato verso la scogliera.

E così Carlo Riccio si è subito tuffato in mare con un 73enne, titolare di un ristorante che confina con la spiaggia libera, il figlio 34enne di quest’ultimo, un cameriere del locale e altre persone, nel tentativo di raggiungere i due ragazzini. Le onde troppo alte e le correnti lo hanno risucchiato.

La paura

Dopo l’inizio delle ricerche, sotto l’ombrellone sono stati trovati gli effetti personali di Carlo Riccio. Sono così stati rintracciati i parenti, giunti sulla spiaggia di Monte di Procida nel primo pomeriggio. Il mare agitato nona ha permesso alle motovedette di avvicinarsi al costone dove sono riposte le ultime speranze.

Articoli correlati

Back to top button