Cronaca

“Birra italiana esplode nei market”, ma non si sa quale

NAPOLI. In Belgio e nei Paesi Bassi le catene di supermercati ed i rivenditori hanno ritirato dagli scaffali alcuni lotti di bottiglia di birra dopo avere ricevuto diverse segnalazioni di esplosioni avvenute sia nelle case degli acquirenti sia nei punti vendita.

RASFF ha subito lanciato un’allerta di rischio grave, avviando una campagna di ritiro e di richiamo con avviso pubblicato sul sito web del sistema di allarme rapido europeo oltre ad avere diffuso un comunicato stampa. Nell’avviso 2017.1849 del 6 novembre però si parla solo di “Birra proveniente dall’Italia”.

Informazioni così generiche sollevano qualche dubbio sulla vera natura della birra ritirata dal mercato. L’avviso però non riporta il nome del produttore, spiega Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. In attesa che il Ministero della salute comunichi sul suo sito web, nella sezione “Avvisi di sicurezza” i lotti, il produttore ed il nome del prodotto interessato dal richiamo dal mercato europeo e non solo, si raccomanda massima allerta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button