Curiosità

Bud Spencer, Budapest gli dedica una statua

NAPOLI. Gli avevamo reso omaggio il giorno del suo compleanno numero 88 (o meglio, di quello che sarebbe stato il suo 88° compleanno)… gli ha reso omaggio il presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca… in provincia di Salerno è stata organizzata una fagiolata per ricordarlo.

Bud Spencer, al secolo Carlo Pedersoli, è entrato più di quanto si pensasse nell’immaginario collettivo di intere generazioni. La rissa senza sangue, la scazzottata comica, dialoghi e battute da annali della storia del cinema insieme all’amico e collega Terence Hill, al secolo Mario Girotti.

Ebbene, anche l’Ungheria rende omaggio al grande attore napoletano: in Corvin Promenade, una strada pedonale di Budapest, la capitale ungherese, è stata sistemata una statua di bronzo di due metri d’altezza, realizzata dalla scultrice Szandra Tasnadi. Alla base, di marmo, c’è il nome anagrafico dell’attore, ossia Carlo Pedersoli, con scritto – in ungherese – “Non abbiamo mai litigato”, ossia la frase con la quale appunto Mario Girotti ha ricordato, a giugno 2016, l’amico all’epoca scomparso.

Alla cerimonia erano presenti i familiari dell’attore. Budapest aveva già reso omaggio a Bud Spencer intitolandogli un parco pubblico: l’attore napoletano e Terence Hill sono molto noti in Ungheria in quanto, ai tempi dell’Unione sovietica, negli anni Sessanta e Settanta, i film da loro interpretati non erano censurati come invece i western americani. Bud & Terence, inoltre, sono molto popolari anche in Germania.

La statua raffigura Bud Spencer con la sella in spalla e la colt nella fondina: si tratta di un “frame” ripreso da Continuavano a chiamarlo Trinità, quando Bambino (appunto, Bud Spencer) rimasto senza cavallo, vaga a piedi nel deserto, proprio all’inizio del film.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button