Cronaca

Capodanno, il sindaco Manfredi vieta i fuochi d’artificio a Napoli: “Ospedali già pieni”

Capodanno, a Napoli vietati i fuochi d'artificio. Firmata l'ordinanza per il divieto di utilizzo di petardi, botti, razzi e artifici

Fuochi d’artificio vietati a Napoli il giorno di Capodanno. Il sindaco Gaetano Manfredi ha firmato l’ordinanza per il divieto di utilizzo di fuochi d’artificio, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici su tutto il territorio cittadino dalle 16 del 31 dicembre 2021 alle 24 del 1 gennaio 2022.

Capodanno, a Napoli vietati i fuochi d’artificio

Nell’ordinanza firmata dal primo cittadino sono spiegati i motivi che hanno portato l’amministrazione comunale a questa scelta. “In occasione della festa di Capodanno – scrive il sindaco – è diffusa la pratica di utilizzare fuochi d’artificio, petardi, botti, razzi e simili, nonché altri fuochi pirotecnici esplodenti”.
Ma, “l’uso improprio di tali prodotti, implicando un oggettivo pericolo, senza l’adozione delle necessarie precauzioni atte ad evitare pericoli e danni diretti ed indiretti, minaccia l’integrità fisica della persone e degli animali, nonché del patrimonio artistico storico culturale del Comune di Napoli”.Esiste – sottolinea Manfredi – un oggettivo pericolo anche per quei prodotti, di natura esplodente, per i quali è ammessa la vendita al pubblico”.

Articoli correlati

Back to top button