Cronaca

Coronavirus, boom di casi sospetti al Cardarelli: spuntano i paraventi per isolare i pazienti

Napoli, scoppia la polemica all’ospedale Cardarelli dopo il boom di casi di coronavirus sospetti: spuntano i paraventi per isolare i pazienti.

Coronavirus, al Cardarelli spuntano i paraventi per isolare i casi sospetti

Succede al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli allestito con un’apposita area isolata, denominata pre Covid, che non basta più a contenere i presunti infetti da Coronavirus. 
Nel giro di una notte, tra il 18 e il 19 settembre, sono arrivati al nosocomio napoletano, 9 pazienti risultati positivi al primo screening per Covid.

Così, come riporta Il Mattino, dopo aver occupato le tre postazioni dell’area pre Covid e un posto nella tenda esterna, gli altri sospetti sono stati isolati sullo stesso piano del pronto soccorso, come ad esempio il box di ortopedia, ora riadattato. Alcuni pazienti ordinari hanno notato la presenza dei paraventi.

Le spiegazioni dalla direzione ospedaliera

«I paraventi sono una semplice misura aggiuntiva di sicurezza, dal momento che i pazienti sono isolati in stanze e aree distanti dal pronto soccorso ordinario – spiegano dalla direzione ospedaliera – non solo è garantito l’isolamento ma dopo il test capillare, sottoponiamo i sospetti al tampone rapido che ci fornisce l’esito nel giro di mezz’ora e, laddove si riscontri positività, ai tamponi naso faringei che sono gli unici con la maggiore affidabilità accertata finora».

Articoli correlati

Back to top button