Cronaca

Napoli, posti letto negli ospedali Covid esauriti: pressing sui Policlinici

Napoli, i posti letto negli ospedali Covid sono esauriti: pienone al Cotugno e al Loreto ci sono disponibilità residue

Napoli, i posti letto negli ospedali Covid sono esauriti: pienone al Cotugno, all’ospedale del mare, e al Loreto ci sono disponibilità residue. Intanto nella giornata di ieri si è tenuto un lungo vertice dell’Unità di crisi a Palazzo Santa Lucia per fare il punto dei contagi. Presente il presidente Vincenzo De Luca, i manager di Asl e ospedali, i funzionari della direzione Salute e i vertici della Protezione civile regionale.

Ospedali Covid pieni

Le degenze di malattie infettive (ordinarie) e di Pneumologia (terapia sub intensiva) la Fase C programmata ha ormai pochi posti disponibili concentrati soprattutto nelle altre province a fronte delle quotidiane richieste che emergono dalla massa dei nuovi contagi.

Il Cotugno

Napoli è sicuramente la provincia che soffre di più: fari puntati soprattutto sull’Azienda dei colli (Cotugno, Monaldi e Cto) e sui due policlinici universitari. Il manager Maurizio Di Mauro ha incassato il via libera di De Luca alla richiesta di convertire il Cto in Covid center. L’indicazione, ribadita dal Governatore, è stata di fare tutto quanto è nelle prerogative aziendali per garantire un’offerta di posti letto costantemente commisurata all’andamento quotidiano dei contagi ragionando anche in prospettiva, di settimana in settimana, sulla scorta delle previsioni stilate dagli algoritmi messi a punto dai tecnici dell’Unità di crisi.

Il policlinico Federico II su 850 posti letto ne dedica solo 39 ai malati Covid, mentre l’altro, quello dell’Ateneo Vanvitelli, di posti ne conta circa 450 di cui 27 per i malati Covid. Il secondo fronte da rinforzare è quello dei tamponi: se ne fanno pochi rispetto al fabbisogno e al numero dei potenziali contagi da intercettare, tracciare e confinare. La liberalizzazione scattata per i privati non basta.

Articoli correlati

Back to top button