Cronaca

Furto di pneumatici a Napoli: ladri prendono di mira le auto di una famiglia di turisti

Ladri in azione a Napoli, dove è stato messo a segno un incredibile furto di pneumatici ai danni delle auto di una famiglia di turisti.

Ladri in azione a Napoli: rubati gli penumatici

«Un cittadino residente al Vomero ci ha segnalato che, nella notte tra sabato e domenica, i ladri hanno fatto razzia di pneumatici tra via Aniello Falcone e via Mattia Preti. Ne ha fatto le spese anche una famiglia di turisti fiorentini che si è ritrovata con l’auto privata delle ruote. Un disagio esponenziale per i turisti che sarebbero dovuti rientrare in giornata e invece sono rimasti bloccati a Napoli, in una domenica di agosto, costretti a trovare un gommista per sostituire le gomme. La loro auto era parcheggiata in via Aniello Falcone, una strada che avevano scelto per la sosta proprio perché, secondo quanto ci ha riferito il segnalante, la ritenevano più tranquilla. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

«Il cittadino che ci ha segnalato il fatto – prosegue Borrelli – ci ha spiegato che il furto dei pneumatici è un evento che si ripete ciclicamente nella parte alta di via Aniello Falcone. Stavolta ne hanno fatto le spese i turisti e il proprietario di una Renault Clio parcheggiata in via Mattia Preti. Tali atti rappresentano una vergogna e uno schiaffo all’intera città. Occorre intensificare i controlli, in particolar modo durante le ore notturne. Da tempo chiediamo che la città sia dotata di nuove unità delle forze dell’ordine ma il ministro Salvini, al di là delle promesse di facciata, non si è mai occupato del problema».

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button