Cronaca

Al Maschio Angioino nessuno parla inglese, la prenotazione diventa “Reservescion”

Maschio Angioino, il caso del foglio con le indicazioni in lingua straniera. Trascritti con la pronuncia esatta i termini più utilizzati

Un foglio con le indicazioni in lingua straniera è apparso al Maschio Angioino di Napoli. Peccato che le indicazioni sono scritte non in lingua originale, bensì nella versione “maccheronica”. Tradotto: leggere per farsi capire dai turisti stranieri. Per sopperire all’assenza di dipendenti in grado di parlare lingue straniere (era stato minacciato uno sciopero) sono stati trascritti su un foglio di carta attaccato internamente al vetro della biglietteria la pronuncia dei termini più utilizzati.

Maschio Angioino, il caso del foglio con le indicazioni in lingua straniera

La foto del foglio di carta – inevitabilmente – ha fatto il giro del web. Si va da “Reservescion” (trascrizione di reservation, prenotazione in inglese) a “tuentifor”, ovvero la pronuncia di 24, passando per “grin pass” e “vaxin card”, con tanto di traduzioni in spagnolo, francese e tedesco Una iniziativa sulla quale si potrebbe anche sorridere se non fosse che in una città turistica e che vive di turismo cose del genere non dovrebbero mai accadere.

Lo sciopero

Intanto i dipendenti hanno confermato lo sciopero. Che andrà in scena da giovedì 7 a sabato 9 luglio. Due ore dalle 13 alle 15. Un’assemblea del comparto lavoratori pubblici della Cisl per chiedere il riconoscimento dell’indennità come contabili e chiedere la nomina di un responsabile amministrativo. Oltre che qualcuno che sappia l’inglese. Questa mattina il Comune ha convocato le rappresentanze per cercare una mediazione.

Articoli correlati

Back to top button