Cronaca

Morte Raffaele Arcella, indagati due medici della clinica Trusso di Ottaviano. Il 29enne si era sottoposto ad un’intervento du bypass gastrico

Raffaele Arcella è morto il 13 aprile al II Policlinico di Napoli a causa di un intervento di bypass gastrico per dimagrire. 29enne originario di Caivano ma residente a Crispano, ha lasciato una moglie e un figlio di soli sei mesi. Per questa morte assurda sonoi indagati due medici della clinica Trusso di Ottaviano, dove era stato operato.

Morte Raffaele Arcella, indagati due medici

Raffaele Arcella aveva subìto tre operazioni di bypass gastrico presso la clinica Trusso di Ottaviano nel mese di marzo, alcune complicazioni sopraggiunte durante il primo intervento avevano costretto i medici ad operare altre volte.

Raffaele era arrivato al II Policlinico di Napoli in seguito alle gravi complicanze dei precedenti interventi. Qui, i medici sono stati costretti a effettuare un ulteriore intervento a causa di un’emorragia interna.

Un quadro cinico compromesso

Il 29enne aveva un’arteria lesionata nella parte restrostante allo stomaco, che ne aveva consumato la parete, un polmone non funzionante e l’altro affetto da broncopolmonite, oltre ad una setticemia agli organi interni.

Per la morte di Raffaele Arcella sono stati indagati, per il reato di omicidio colposo, i due chirurghi della clinica Trusso di Ottaviano

I funerali si svolgeranno oggi alle 9 presso la chiesa di San Gregorio.

 

 

 

Articoli correlati

Back to top button