Cronaca

Covid: a Napoli via terze dosi per over 60 e giovani fragili

Napoli, partono le terze dosi booster contro il Covid per gli over 60 e per persone sopra i 18 anni con elevata fragilità

Partono oggi a Napoli le terze dosi “booster” di vaccino contro il Covid anche per gli over 60 e per persone sopra i 18 anni con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti o preesistenti. L’Asl Napoli 1, in una nota, spiega che continua la somministrazione della terza dose seguendo la Circolare del Ministero della Salute dell’8 ottobre e in linea con le indicazioni regionali e precisa che si aggiornano le categorie e le fasce di età.

Napoli, al via terze dosi booster contro il Covid

Per età uguale o maggiore di 12 anni è possibile ricevere la somministrazione della terza dose, a condizione che abbiano ricevuto due dosi delle quali la seconda dose somministrata da almeno 28 giorni e di trovarsi in una delle seguenti condizioni:

  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
  • attesa di trapianto d’organo;
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CAR-T);
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
  • immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
  • dialisi e insufficienza renale cronica grave; pregressa splenectomia; sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS).

La sussistenza di una delle condizioni saranno – dai cittadini – dichiarate al momento dell’accettazione e autocertificate in sede di anamnesi alla presenza del medico vaccinatore che ne prenderà atto.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button