Cronaca

Simone ucciso a coltellate a Casalnuovo: “Tu non sai a chi appartengo”

È morto per un assurdo atto di bullismo di strada scaturito da un litigio. «Tu non sai a chi appartengo», ha minacciato il killer di Simone

Casalnuovo di Napoli, è morto per un assurdo atto di bullismo di strada scaturito da un litigio. «Tu non sai a chi appartengo», ha minacciato il killer di Simone poco prima di sferrare le quattro coltellate.

Casalnuovo, Simone ucciso per aver guardato un coetaneo

La vittima è il 19enne Simone Frascogna, studente dell’Isis Europa, l’Istituto statale per l’istruzione superiore di Casalnuovo. In base a una prima ricostruzione il ragazzo sarebbe stato ucciso solo per aver guardato una volta di troppo un suo coetaneo.

Nell’aggressione mortale, consumatasi lungo il centralissimo corso Umberto di Casalnuovo, a pochi passi dalla piazza del municipio, è rimasto lievemente ferito un amico della vittima, poi lungamente sentito dai carabinieri che nel pomeriggio di ieri hanno fermato tre giovani della zona. Apparterebbero a famiglie criminali.

I militari sono riusciti a rintracciarli visionando i filmati registrati dal sistema centralizzato di videosorveglianza pubblica del Comune, che copre l’intera lunghezza del corso che taglia in due il centro di Casalnuovo.

Articoli correlati

Back to top button