Scippa una ragazza a Piazza Garibaldi: fermato un minorenne dalla Polfer

scippo-napoli

Un minorenne rumeno pluripregiudicato è stato fermato dalla Polfer per aver scippato una ragazza a Piazza Garibaldi, nel comune di Napoli

Un minorenne rumeno pluripregiudicato è stato fermato dalla Polfer per aver scippato una ragazza a Piazza Garibaldi, nel comune di Napoli.

Scippa una giovane: nei guai un minorenne pluripregiudicato

In vista delle festività pasquali il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania ha intensificato i controlli di polizia ed antiterrorismo realizzati, nelle principali stazioni ferroviarie del territorio, attraverso i dispositivi di restringimento degli ingressi, con nastri tendiflex e desk brandizzati, grazie ai quali  tutte le persone in transito vengono filtrate dalle pattuglie della Polfer che procedono al controllo dei soggetti e dei bagagli sospetti  con palmari e metal detector, in sinergia con Unità Cinofile Antiesplosivo ed  Unità Operativa Pronto Intervento (Uopi) della Questura di Napoli.

Inoltre nella giornata di ieri nell’ambito dell’Operazione Oro Rosso,  finalizzata al contrasto del fenomeno dei furti di rame, disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria su scala nazionale, sono stati effettuati accertamenti e verifiche documentali    presso 35 ditte di smaltimento, ritiro e trasporto di materiali ferrosi e  rottami  dell’intero territorio regionale. L’attività ha prodotto il rinvenimento di circa 550 mt. di cavi di rame  sottratti a F.S.I. lungo la linea FS Caserta – Cassino e  l’identificazione di 147 addetti.

Un minorenne rumeno pluripregiudicato ha scippato una ventenne italiana all’uscita della metropolitana di piazza Garibaldi, ma non si era avveduto della presenza delle pattuglie della Polizia Ferroviaria, impegnate nella vigilanza dello scalo ferroviario e del suo perimetro esterno.

Le urla della giovane hanno richiamato l’attenzione di due poliziotti della polfer che si trovavano all’altezza dell’ingresso principale della stazione di Napoli Centrale e che , dopo aver visto l’autore del furto fuggire, lo hanno prontamente rincorso.

Dopo un centinaio di metri, senza mai perderlo di vista, lo  hanno raggiunto, trovandolo in possesso dello smartphone della vittima. Al termine degli adempimenti di rito, il minore, che ha a suo carico numerosi precedenti specifici e che nei giorni scorsi si era allontanato da una comunità alla quale era affidato, su disposizione della Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli, è stato condotto presso il Centro di Prima Accoglienza per minori dei Colli Aminei ed il cellulare restituito alla giovane vittima.

TAG