Cronaca

Poste Italiane non rinnova il contratto a GSP che porta le raccomandate: licenziati 60 postini a Napoli

Poste Italiane non rinnova il contratto a GSP che porta le raccomandate: a Napoli sono stati  licenziati 60 postini

Poste Italiane non rinnova il contratto a GSP che porta le raccomandate: a Napoli sono stati  licenziati 60 postini. A riportare la notizia è Fanpage. Il contratto scadrà  il prossimo 15 maggio e non sarà prorogato.

Poste Italiane, licenziati 60 postini a Napoli: non rinnovato il contratto con GSP

Lo scorso anno Poste Italiane ha acquisito Nexive, uno dei suoi maggiori concorrenti. Nell’ambito dell’accordo si prevede che i servizi di consegna dell’ultimo miglio che finora venivano fatti da fattorini privati saranno internalizzati e affidati alle aziende che lavoravano per Nexive Network, come Operating Company.  “Per questo noi tra 10 giorni saremo costretti a licenziare 60 dipendenti assunti a tempo indeterminato”, afferma l’amministratore delegato di GSP Maurizio Manzi.

Il ricorso al Tribunale

GSP, ditta napoletana che dal 2017 lavora con Poste Italiane, ha fatto ricorso al Tribunale di Roma per evitare il licenziamento dei postini.

Articoli correlati

Back to top button