Politica

Sant’Anastasia, i diversamente abili alla biblioteca comunale

SANT’ANASTASIA. La sala della Biblioteca Comunale, recentemente ristrutturata e nuova sede destinata dal sindaco e dall’assessore alle politiche sociali, Palmarosa Beneduce, ad accogliere i diversamente abili e l’associazione MIR, impegnata nel seguire soggetti in disagio sociale, è stato il luogo d’incontro per lo scambio di auguri pasquali.

La biblioteca comunale accoglie i diversamente abili

Gli utenti, gli operatori ed i volontari hanno accolto il primo cittadino, Lello Abete, con un applauso, dando poi voce ai loro pensieri attraverso la lettura di due missive: “Caro sindaco, ti ringraziamo per averci dato la possibilità di stare in questo centro bellissimo, dove ci sentiamo a casa nostra e dove la convivenza ha fatto stringere nuovi rapporti tra noi. È bellissimo sapere che c’è qualcuno che pensa a noi e alle nostre esigenze, che a volte sono tante, ma tu sei una persona sensibile e disponibile a risolvere i tanti problemi. Ti siamo vicini anche noi e preghiamo che tu abbia sempre questa stessa bontà che ti porta a stare vicino alle persone più deboli. Ti preghiamo di dare da parte nostra gli auguri di salute, pace e amore all’assessore Palmarosa Beneduce, come lei ha dimostrato sempre nei nostri confronti. Ti raccomandiamo di dirle che le vogliamo bene e facciamo gli auguri a te, alle famiglie e a tutta l’Amministrazione comunale”.

A nome di tutti, hanno consegnato due oggetti da loro creati alla responsabile del servizio, dott.ssa Margherita Beneduce ed al sindaco, che ha ricambiato donando a tutti ovetti di cioccolata ed un biglietto augurale.

“È stato un momento di gioia, preparato dai ragazzi della Mir e dai diversamente abili, ben integrati tra di loro, che – dice il Sindaco Lello Abete – mi hanno piacevolmente sorpreso con le loro lettere. Sono stato profondamente colpito dalla loro gioia e dai ringraziamenti ricevuti per la nuova sede in cui sono stati accolti”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button