Cronaca

Terra dei Fuochi, vertice interforze: “Raggiunti risultati importanti”

NAPOLI. Si è da poco conclusa la riunione in Prefettura incentrata sulla lotta ai roghi nell’area della cosiddetta Terra dei Fuochi. Come riportato da Il Mattino, la sezione operativa interforze si è riunita sotto la presidenza del commissario di governo Michele Campanaro che ha coordinato la riunione con rappresentanti di tutte le forze dell’ordine.

 

Risultati e numeri delle operazioni

 

Innanzitutto la riunione interforze ha discusso dei risultati ottenuti dal 1 luglio al 30 settembre 2017 nella zona della Terra dei Fuochi compresa tra le province di Napoli e Caserta. In questo periodo si sono registrati:

  • 59058 pattugliamenti
  • 16254 veicoli controllati
  • 14360 persone identificate
  • 146 persone fermate/arrestate
  • 3583 siti di sversamento identificati
  • 678 roghi domati

Positivi i commenti del commissario Campanaro secondo cui questi numeri «certificano l’efficienza di questa cabina di regia e l’importanza della struttura informatica che Sma Campania ha messo a disposizione delle forze dell’ordine. Un sistema fondamentale per il monitoraggio del territorio che ci consente di intrecciare i dati ed orientare le scelte su dove intervenire: non a caso diverse altre regioni d’Italia, in particolare il Lazio, hanno chiesto informazioni sul nostro metodo di lavoro».

Inoltre, la lotta ai disastri della Terra dei Fuochi, che continua a mietere vittime, passa attraverso l’utilizzo di un’altra importante innovazione: «La piattaforma informatica Iter-Dss – spiega il commissario Campanaro – è al centro delle attività di contrasto allo sversamento illecito dei rifiuti e ai roghi tossici. Progetto implementato dal protocollo sottoscritto a luglio tra Regione Campania e Vigili del Fuoco che ha portato all’istituzione di 4 presidi operativi Sma (Massa di Somma, Marcianise, Mondragone, Giugliano) per segnalazioni e interventi in tempo reale».

Articoli correlati

Back to top button