Cronaca

Trovati motori “sporchi”: chiusa officina a Pomigliano d’Arco

POMIGLIANO D’ARCO. Un’officina abusiva è stata chiusa dalla polizia provinciale di Nola, in collaborazione con i caschi bianchi di Castello di Cisterna. Nel locale, infatti, sono stati rinvenuti motori di dubbia provenienza, probabilmente da un furto. Lo riporta Il fatto vesuviano.

La vicenda

Finisce nei guai I.V., un meccanico del luogo già noto alle forze dell’ordine per furto di energia elettrica. Un terreno di circa 200 metri quadrati, dove erano accatastati rifiuti mai smaltiti dell’attività commerciale, è stato posto sotto sequestro. Per evitare controlli, l’uomo apriva di pomeriggio e lavorava anche la notte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button