Il Vesuvio continua a tremare: il quadro della situazione

-vesuvio

Nel giro di 4 giorni giorni si sono verificate diverse scosse di terremoto sul Vesuvio che ha interessato le aree limitrofe dell'area

Nel giro di 4 giorni giorni si sono verificate diverse scosse di terremoto sul Vesuvio che ha interessato le aree limitrofe dell’area.

L’Osservatorio Vesuviano assicura normale attività sismica base, ma il Vesuvio continua a tremare

Nuove scosse di terremoto verificatesi questa notte sul Vesuvio: dai dati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e di Vulcanologia è emersa un’attività sismica di 2.4 magnitudo con epicentro a 5 chilometri dal comune di Ottaviano.



È l’ultimo caso di una serie di scosse che stanno facendo tremare il vulcano partenopeo da giovedì 29 novembre, quando nei pressi di Massa di Somma fu avvertita una scossa di magnitudo 2.3 con una profondità di 5 chilometri.

Due giorni dopo, sabato 1 dicembre intorno alle ore 11, la terra è tornata a tremare con un nuovo terremoto di 1.8 gradi della scala presso le pendici del Vesuvio. In quell’occasione le scosse sono state avvertite nei piani ali degli edifici delle aree limitrofe del vulcano.

“Nessun allarme”

Tuttavia, nel momento in cui il “caso Vesuvio” ha cominciato a creare numerose preoccupazioni alla popolazione di Napoli e Salerno, generate da vari campanelli di allarme fatti suonare soprattutto sui social network, ieri sera è intervenuto l’Osservatorio Vesuviano che ha fatto chiarezza sulla situazione sismica del Vesuvio e ha dichiarato che non c’è nulla di cui preoccuparsi dato che si tratterebbe di normale attività sismica di livello base.

Ecco il comunicato ufficiale:

A seguito di infondate, errate ed allarmanti notizie apparse su diversi canali social circa la recente attività sismica del Vesuvio si precisa che i terremoti che si stanno verificando al Vesuvio in questi giorni rientrano nella normale attività sismica del vulcano nel suo attuale stato dinamico che si configura in un Livello di Allerta: Base.

Brevi periodi di maggiore sismicità sono avvenuti altre volte negli ultimi anni e pertanto non costituiscono una situazione anomala.

Dai dati di tutte le reti di monitoraggio non si evidenzia alcun cambiamento dello stato di attività del Vesuvio, come si può verificare dalla lettura dei Bollettini Mensili

Eppure, ciò non è bastato a rassicurare la gente, infatti, nella giornata di ieri ci sono state altre scosse a Massa di Somma e questa notte si è verificato un altro terremoto di magnitudo 2.4 a 5 chilometri sud ovest da Ottaviano. È successo dopo la mezzanotte, con uno sciame sismico che ha fatto balzare in piedi gli abitanti delle aree interessate, i quali hanno sempre più paura che la cosa possa degenerare.


TAG