Cronaca

Coronavirus, controlli della Polizia Locale a Sant’Antimo: sequestrati distributore di benzina e manufatti abusivi

Coronavirus, controlli della Polizia Locale a Sant’Antimo: sequestrati distributore di benzina e manufatti abusivi. Ecco i dettagli delle operazioni.

Sequestri il inottemperanza del decreto contro il coronavirus

Tra tante difficoltà la Polizia Locale di Sant’Antimo diretta dal Comandante Colonnello Antonio Piricelli ha intensificato le attività di controllo e monitoraggio del territorio finalizzate a far rispettare i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri e le Ordinanze del Presidente della Regione Campania.

Disposti controlli a tappeto su tutto il territorio con vari interventi per evitare gli assembramenti di persone e garantire le distanze e verifica delle attività. I veicoli controllati sono centinaia elevati verbali per guida senza patente, senza assicurazione, veicoli privi della revisione sequestro amministrativo per alcuni motocicli. Numerosi gli interventi finalizzati ad evitare gli assembramenti all’esterno dei supermercati, macellerie posta.

Dopo i due cittadini denunciati in stato di libertà , altri cittadini sono stati denunciati per inottemperanza all’articolo 650 del Codice Penale. Uno dei due cittadini trovandosi di fronte gli operatori di Polizia ha iniziato a cercare di trovare scuse per poter giustificare la sua presenza sul territorio.

Entrambi non avendo una giusta motivazione sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria come per gli altri ai sensi dell’art. 5 dell’ordinanza del Presidente della Regione Campania è stata inoltrata comunicazione all’Asl per gli atti propedeutici per l’obbligo immediato per il trasgressore medesimo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiducario. Nell’ambito delle attività di Polizia Giudiziaria il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli Nord ha convalidato il sequestro del secondo distributore di carburanti e nell’ambito delle attività di Polizia Edilizia poste in essere in altra zona ha convalidato il sequestro dei manufatti abusivi realizzati.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto