Cronaca

Minacce per ottenere assunzioni, arrestata donna-boss

NAPOLI. La Polizia ha arrestato a Napoli Anna Terracciano, 54 anni, detta “‘a masculona”, donna-boss, ritenuta la reggente del clan “delle Chianche”, organizzazione camorristica che gestisce gli affari illeciti nella zona dei Quartieri Spagnoli a ridosso di piazza Carità, una volta capeggiata dal defunto fratello di Anna, Salvatore, alias “‘o Nirone”: lo riporta l’Ansa.

Secondo gli investigatori del commissariato Montecalvario, avrebbe convocato un imprenditore nella sua abitazione, dove stava scontando i domiciliari, per pretendere, dietro minaccia, l’assunzione di tre suoi parenti disoccupati. All’uomo ha concesso dieci giorni per riflettere e anche spiegato che, la sua, non era una proposta ma un ordine, un’imposizione, a cui non era possibile sottrarsi. Quando l’imprenditore ha replicato dicendo di non avere bisogno personale, la donna ha risposto che, in tal caso, era necessario licenziare tre dipendenti per fare posto ai suoi parenti.

Articoli correlati

Back to top button